Le Torri Costiere sul territorio salentino: il video di "TeleramaNews"
 
Pubblicità
 
Pubblicità
 
Le Torri Costiere d'Avvistamento sul territorio salentino
Le invasioni, i saccheggi e le angherie subite dai popoli che volevano dominare il territorio salentino, hanno condizionato drasticamente la vita dei residenti. La strage degli 800 otrantini da parte dei turchi nel 1480 e il sanguinoso saccheggio di Castro nel 1537 hanno fatto capire che una strategia di difesa e fortificazione del territorio era ormai tanto necessaria quanto indispensabile per fronteggiare gli attacchi che venivano dal mare. L’idea era proprio quella di creare qualcosa che permettesse alla gente di trasmettere in tempo reale l’allarme di incursione proveniente dalla costa, ed è così che a partire dal 1500, la costa jonica e adriatica furono costeggiate da imponenti torri d'avvistamento. Non solo, il piano di fortificazione e difesa prevedeva anche la ricostruzione di alcune specie di torri erette con gli Svevi e Angioini, e la massiccia protezione delle masserie, per salvaguardare l’economia del Salento. Considerate uno dei veri e propri gioielli dell’edilizia militare, le torri avevano tempi di costruzione molto lunghi ma anche il costo non era sempre affrontato con facilità. Per ovviare a questo problema, gli spagnoli escogitarono il modo più semplice per far sì che la gente non rinunciasse alla costruzione delle stesse. Stabilirono che chi avesse contribuito a creare queste torri di avvistamento avrebbe ricevuto il titolo di capitano della torre e avrebbe potuto riscuotere denaro per dare in cambio la difesa del territorio. Le torri costiere della provincia di Lecce sono situate, quasi tutte, sulla litoranea, da S. Cataldo al Capo di Leuca e proseguendo lungo la costa jonica fino a Porto Cesareo. Per citarne qualcuna partiamo dall’Adriatico, da Torre Specchiolla a Torre Rinalda. Da Torre Chianca ai ruderi di Torre Veneri, Torre dell’Orso, San Foca, le torri di Diso e di Andrano, la Torre dell’ Omo Morto a Leuca, fino ad arrivare sul versante jonico con Torre Vado, Torre Pali, Torre Mozza, Torre Suda, a Gallipoli Torre Sabea, e la spettacolare Torre delle Quattro Colonne.
Approfondimenti: Wikipedia
 

 

 

 

 

Seguici e votaci su
 
   
   
Leggi Recensioni
Leggi su TripAdvisor
Leggi su GoogleMaps
 
Scrivi Recensione
Scrivi su TripAdvisor
Scrivi su GoogleMaps
 
Contatti B&B
Via Paolo VI, 73030 Vignacastrisi (Le)
347 - 5492451
Mail:info@ilcorallo1.com
Turismo in Puglia
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Aggiungi Struttura
 
Lavoro in Puglia
Cerca lavoro
 
Utilità Salento
Ultime Notizie
Meteo Salento
Numeri Utili
Noleggi
Trasporti
Pro Loco
Uffici Turismo
Agenzie Viaggi
 
Il Salento
Storia
Territorio
Comuni Salentini
Itinerari
Barocco Leccese
Arte ed Artigianato
Musei e Pinacoteche
Pizzica Salentina
Cucina e Ricette
 
Mare Salento
Località Balneari
Spiagge e Stabilimenti
Diving
Canottaggio
Wind e Kitesurf
Escursioni in Barca
Venti e Meteo
Noleggi
 
 
Vivi Salento
Eventi
Concerti Pop Puglia
Concerti Pizzica
Concerti Classica
Feste Patronali
Sagre
Discoteche
Pub e Disco Bar
Ristoranti e Pizzerie
Cinema
 

Creative Commons License

© Copyright
Questa opera, testi e foto, è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons ed è in rete dal 2003.